Video Ricette Pizza e Cucina

Cena in Omaggio e degustazione Piatto Laugera in Pietra Ollare

Oggi vi presento questo piatto tipico del nostro locale ... Laugera : piatto in ceramica con una pietra ollare Ossolana suddiviso in diversi scomparti con verdure grigliate , patatine , crocchette e salse fatte in casa ... per una cottura a vostro piacere della carne ( filetto di maiale o manzo ) una cottura priva di grassi quindi molto dietetica . più' quiz sul peso del piatto di carne presentato con in palio un buono di 80 € per una cena o un pranzo presso il nostro locale situato a Domodossola in via Attilio binda 177 ( VB ) Iscrivetevi al canale mettete un pollice blu e nei commenti scrivete quanto secondo voi pesa il piatto di carne presentato ...chi si avvicina di più' al peso esatto vince il buono di 80 € ... Buona Fortuna

Come fare una pizza napoletana a casa la ricetta parte 1


Oggi vi spiego una tipica ricetta per pizza Napoletana Impasto diretto al 70 % di idratazione ottima per fare la Pizza a casa . Eccoci in cucina con una Ricetta semplice ma efficace per fare un ottimo impasto da Pizza semplicemente a casa vostra ... iniziamo con una ricetta base : 1 litro di acqua , 5 grammi di lievito , 1,5 kg di farina di tipo 1 macinata a pietra sarebbe l'ideale o anche la classica doppio zero , ( adattare la farina in base alle condizioni climatiche potrebbe variare leggermente per via della diversa umidità di 100 grammi in più o in meno ) 40 grammi di sale , 5 grammi di zucchero e un filo di olio extravergine di oliva . Mi raccomando seguite l’ordine e non mettete mai a contatto sale con lievito direttamente o perdiamo buona parte del lavoro di lievitazione data dal fatto che il sale e un assorbitore di acqua e a contatto con il lievito andrebbe a togliere acqua agli enzimi facendoli morire . Quindi consiglio di versare l’acqua poi la farina e in seguito il lievito che con la farina trova gli zuccheri che gli servono per nutrire gli enzimi ( glucosio e maltosio ) Cercate di non superare i 15 -20 min di tempo per impastare il tutto se utilizzate una macchina o 25 min se impastate a mano …. L’impasto deve risultare uniforme , lucido e bello elastico . Finito questo procedimento facciamo riposare il panetto per almeno 20 – 30 min coperto per evitare che si secchi Io consiglio di coprirlo con della pellicola alimentare …


COME FARE UNA PIZZA NAPOLETANA A CASA LA RICETTA PARTE 2

oggi vi faccio vedere come si preparano i panetti e la lavorazione della pasta Pizza , tagliare le palline di pasta o panetti fra 200 grammi e 250 grammi che saranno le nostre future pizze … Facciamo riposare ancora i panetti per circa 6 – 8 ore di lievitazione a temperatura ambiente sempre coperti per evitare che si secchino . adesso siamo pronti per aprire una pizza , schiacciamo leggermente la parte centrale infarinandola per bene , giriamola e schiacciamo da entrambe le parti coprendo bene con farina , incominciamo a girare facendo una leggera pressione verso l'esterno ed ecco come si apre una pizza , togliamo l'eccesso di farina spostandola ... mettiamo un cucchiaio di pomodoro una mano di mozzarella un po' di balistico fresco e un filo di olio extravergine di oliva e siamo pronti per infornare ... come vedete i bordi prendere colore la pizza è pronta . buon appetito .. un saluto da Carlo seguitemi a presto

Ricetta sugo Pomodoro e Mozzarella

il segreto per una buona pizza napoleta

Pelati San Marzano e Mozzarella Fiore di latte ecco il segreto per una vera Pizza Napoletana Buonissima . rompete i pelati a mano per ogni 100 g di pelati ci vuole 1 grammo di sale , qualche fogliolina di basico fresco e un filo di olio extravergine di oliva ... miraccomando non utilizzate il mixer che rende la salsa un composto liquido che quando la mettiamo sulla pizza ed entra nel forno si evapora tutto e non resta piu' niente di buono ... mozzarella fiore di latte tagliata a coltello non utilizzate macchine o robot per tagliare che anche li diventa con composto formaggioso e perde molte delle caratteristiche gustative ..assolutamente da evitare di comprare i sacchetti con la mozzarella già tritata che sono uno schifo ... un saluto e iscrivetevi al canale la ricetta di Marciano

Farina macinata a pietra molino quaglia

Farina tipo 1 macinata a pietra Molino Quaglia Petra , la ricetta di Marciano oggi vi fa vedere e vi spiega in chiave umoristica questa bellissima farina di tipo 1 che merita davvero di essere provata . ottima farina per pizza pane e pasticceria , perfetta idratazione risultati eccezionali .

CiccioGamer89 Magnate sta Pizza Promessa mantenuta by Marciano

CiccioGamer89 come ti avevo promesso in diretta ti ho battezzato una Pizza super speciale a tuo nome . Per fare questa pizza ci ho messo davvero molto e non ho dormito tutta la notte per pensare a come avrei potuto renderti onore ed ecco il risultato non è una solita pizza napoletana ma bensi una pizza creativa e fuori dalle righe ... fatta con diverse farine macinate a pietra lievitate 24 ore , il cornicione è bello ripieno di formaggi delle nostre valli e prosciutto crudo tagliato a pezzettini , nel centro puoi vedere una bella burrata campana , rucola basilico e datterini con una fetta di crudo della valle vigezzo fatto essiccare ... Spero ti piaccia .

Sushi all you can eat

5 segreti da conoscere

 

”All You Can Eat”. è, purtroppo, emersa una triste quanto ovvia realtà: la formula All You Can Eat è (potenzialmente) pericolosissima per la salute dei consumatori. Sono qui per spiegarvelo in chiave ironica e umoristica perché non andare dove si pratica questa formula all you can e del perché questa formula è potenzialmente e per dati di fatto pericolosa per la vostra salute. LASCIA PERDERE GLI ALL YOU CAN EAT, MANGIA UNA BELLA PIZZA! Mi rendo conto di aver usato un titolo ”forte” e parole che possono urtare la tua sensibilità . Mi rendo conto di poter sembrare polemico però, ci duole ammettere che, nel nostro piccolo e con tutta l’umiltà di questo mondo: l’abbiamo detto prima Noi e l’abbiamo fatto con forza, anche a rischio di pagare conseguenze d’immagine, di inimicarci qualche concorrente e di sembrare ”snob”. Dai controlli dei Nas di Milano, risulta che quasi sempre la materia prima usata in alcuni di questi locali è di scarsa qualità, il pesce è di dubbia provenienza e quindi vi sono possibili rischi d’intossicazioni. Una delle ragioni addotte è perché non si riesce a sapere in modo chiaro e verificabile, il percorso della loro filiera dei prodotti. Per ulteriori informazioni vi inviatiamo a leggere anche l’articolo sul famoso caso di ”Mal di Sushi a Milano”. Bisogna sapere che per servire pesce crudo, vanno seguite procedure di conservazione e preparazione meticolose che richiedono specifiche professionalità. Ecco perché un pasto a base di sushi non può costare come una pizza. «Rolando Manfredini, responsabile sicurezza alimentare di Coldiretti, avverte che sofisticazioni e contraffazioni del pesce sono all’ordine del giorno» (la Stampa). Molti dei prodotti ittici provengono da svariati paesi asiatici e non, pertanto nascono dubbi sia sulla conservazione (trasporto, igiene e temperatura costante) e sia sul reale abbattimento dei prodotti. Per il mercato del tonno importante è la tracciabilità, se questa manca si potrebbe rischiare di trovare sulla propria tavola un prodotto di dubbia provenienza che attraverso additivi chimici presenta il pesce con un aspetto di falsa freschezza. «Ciò che manca nei menù dei ristoranti sushi è il prodotto nostrano di qualità», spiega Tonino Giardini, responsabile del settore ittico di Coldiretti. «La sfida per i prossimi anni è quella del pesce crudo a chilometro zero, con prodotti pescati nel Mediterraneo. La cena costerà qualche euro in più, ma i consumatori premieranno chi saprà offrire la qualità». (da La Stampa) Allora per finire il tutto informiamoci su cosa mangiamo e dove andiamo a mangiare .. Un Grande Saluto Marciano